Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

L’approvazione dei farmaci oncologici agnostici e l’impiego sempre più allargato della profilazione genomica sta significando un cambio di paradigma nella oncologia con il passaggio dal modello “istologico” al modellomutazionale.

Si tratta di un cambiamento rilevante sul piano culturale ed organizzativo in quanto sarà la profilazione genomica e le mutazioni druggable a guidare il processo terapeutico indipendentemente dalla sede del tumore.

La sessione dedicata alla medicina personalizzata e alla oncologia di precisione affronta i punti chiave del cambiamento:

  • La istituzione in ogni Regione dei MTB (Molecular TumorBoard) sulla base delle indicazioni della Conferenza Stato Regioni;
  • La individuazione dei Centri specialistici per la profilazione genomica nell’ambito delle Reti Oncologiche Regionali;
  • I Report e la interpretazione dei test di profilazione genomica tramite biopsia solida e liquida;
  • Criteri e modalità di accesso e di rimborsabilità dei testNGS e dei farmaci oncologici off label da profilazione genomica;
  • Le esperienze della istituzione e delle attività degli MTB a livello delle Regioni.

Introduzione

Nello Martini – Presidente Fondazione ReS -Ricerca e Salute

L’esperienza e gli insegnamenti di un coordinamento di unMTB – il caso ROME Trial

Paolo Marchetti – Professore Ordinario di Oncologia Medica,Università La Sapienza

La gestione e l’organizzazione dei percorsi della oncologia mutazionale nella Regione Veneto

Pier Franco Conte – Professore Ordinario Oncologia MedicaUniversità degli Studi di Padova, Coordinatore Rete oncologica del Veneto -Direttore UOC Oncologica 2 Istituto Oncologico Veneto, Padova

La gestione e l’organizzazione dei percorsi della oncologia mutazionale nella Regione Toscana

Gianni Amunni – Direttore Generale ISPRO – Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica

Il Report della profilazione genomica per il MTB:l’esperienza dell’INT (Istituto Nazionale Tumori)

Giancarlo Pruneri – Professore Ordinario Dipartimento diOncologia ed Emato Oncologia, Università degli Studi di Milano

Discussione

L’accesso ai farmaci oncologici da profilazione genomica

Patrizia Popoli – Direttore Centro Nazionale per la Ricerca e Valutazione Preclinica e Clinica dei Farmaci, Istituto Superiore di Sanità;CTS Agenzia italiana del farmaco

Il ruolo delle Associazioni nella comunicazione e partecipazione alla profilazione genomica e oncologia mutazionale

Antonio Gaudioso – Presidente Nazionale Cittadinanzattiva

Discussione e conclusioni

Scegli il tuo Network e Condividi!