Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

a cura di Gianni Amunni – Direttore Generale ISPRO, Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica Toscana

 

L’oncologia sta vivendo una fase di grande evoluzione tecnologica e farmacologica.  Le nuove terapie consentono la cura di tumori un tempo giudicati inguaribili. Si può sopravvivere, oggi più di ieri, ad una diagnosi di tumore, ma di contro, la cronicizzazione che ne deriva apre nuove ed impellenti sfide umane, sociali ed economiche. Il progressivo invecchiamento della popolazione, il costo dei nuovi farmaci, una medicina sempre più personalizzata hanno posto con forza il tema della sostenibilità delle cure oncologiche nell’ambito di un servizio sanitario che vuole e deve rimanere equo ed universale. Negli ultimi trent’anni il Servizio Sanitario Nazionale ha assicurato a generazioni di italiani servizi di buon livello e accessibili a tutti e oggi si trova ad operare in un contesto diverso rispetto al passato a causa di fattori tecnici, economici ed etici. Il progresso tecnico, insieme ai trend demografici, contribuisce ad allungare la vita media aumentando la domanda di prestazioni sanitarie. I vincoli e i limiti di natura economica hanno un peso sempre maggiore nei processi decisionali Le reti oncologiche regionali rappresentano oggi, il modello organizzativo che più di ogni altro può affrontare queste sfide ma la strada è ancora lunga e con criticità che periodicamente si riaffacciano. Ma per fronteggiare queste sfide le reti oncologiche sapranno dare risposte sufficienti? Il Sistema Sanitario Italiano dovrà sapersi muovere sotto diversi aspetti: continuare a migliorare la prevenzione delle malattie, l’efficienza delle strutture sanitarie, ridurre le disparità tra le prestazioni, attuare una reale presa in carico del paziente. Queste sono i principali temi sui quali oggi, gli esperti qui invitati, dovranno confrontarsi

Coordina:

Gianni Amunni –Direttore Generale ISPRO, Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica Toscana

 

Intervengono:

Antonio Addis– Dipartimento Epidemiologia del Servizio Sanitario Regionale, Regione Lazio, Roma

Roberto Banfi – Responsabile delle politiche del farmaco e dispositivi Regione Toscana

Valerio Biglione– Associate Director Field Access, Mature Products & Tender Office

PierFranco Conte – Professore ordinario Oncologia Medica Università degli Studi di Padova – Coordinatore Rete Oncologica del Veneto – Direttore UOC Oncologia 2 IOV, Padova

Anna Maria Murante–  Ricercatrice, Laboratorio Management e Sanità, Istituto di Management, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa

 

Iscriviti