Il Concept

Il 2019 è un anno denso di ricorrenze d’incontro tra cultura scientifico/tecnologica e cultura umanistica

Tre almeno.
500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci. Padre di ogni progettista. Ma è l’anniversario della morte.
2019, l’anno narrativo di Blade Runner. Dove (quando?) il replicante Roy Batty (Rutger Hauer), quintessenza della progettualità, pone il quesito assoluto: “Tempo bastante”. Riflessione sull’esistenza e sul corpo, sulla sua durata, salute e riparabilità.
Poi la luna, 50 anni dallo sbarco. Punto alto dell’immaginario, poetica dell’intrapresa, convergenza di umanesimo e scienza.
E ci è interessato il cambio di prospettiva: “La cosa più significativa del viaggio lunare non era che gli uomini mettessero piede sulla luna ma che guardassero la terra”, scrive Norman Cousins.
Quel cambio di prospettiva che dall’immaginario ci porta ad osservare, con profondo rispetto ed interesse, l’impresa del quotidiano.
Certamente consapevoli delle problematiche globali da affrontare, invero convinti che sia bello rilanciare e conservare una visione alta dell’avventura umana.
È così, combattuti tra almeno tre formidabili ricorrenze, che per il 2019 abbiamo sposato la luna.

 

Mirko Tattarini

2019-10-01T11:17:20+00:00
RESTA AGGIORNATO!
Compilando il seguente modulo si avrà la possibilità di restare aggiornati su tutte le nostre iniziative, gli eventi e i corsi.
ISCRIVITI

A NESSUNO PIACE LO SPAM 😉
Per questo la newsletter di Koncept non ha cadenza regolare e non contiene materiale pubblicitario di terze parti. Informativa completa all'indirizzo: www.koncept.it/privacy
close-link