I modelli che prevedono la diffusione del virus negli Stati Uniti dipingono un quadro cupo.

Il pubblico americano martedì prossimo dovrebbe poter dare un’occhiata ai modelli statistici alla base delle decisioni politiche che hanno portato governatori e sindaci in tutto il paese a ordinare di rimanere a casa a più di 250 milioni di persone.

Si prevede che queste nuove informazioni saranno inquietanti.

La dottoressa Deborah Birx, coordinatrice della Casa Bianca per il team di risposta ai virus, ha cercato di sostenere il presidente Trump e il paese in queste difficili settimane.

Anche se tutte le linee guida sul distanziamento sociale saranno seguite “perfettamente”, ha affermato il dott.ssa Birx, il bilancio delle vittime nella nazione potrebbe ammontare da 100.000 a 200.000.

Gli Stati Uniti hanno già il maggior numero di infezioni segnalate al mondo , con 160.000, e devono ancora intensificare completamente i test, il che significa che molti casi non vengono ancora rilevati.

Mentre il bilancio delle vittime ha superato le 3.000 unità di martedì, la nazione si avvicina a quelle della Cina, dove si dice che 3.305 persone siano decedute per il virus, anche se le cifre cinesi sono da controllare.

Anche le nazioni di tutta Europa continuano a vedere un costante aumento di nuove infezioni e morti. La Francia ha superato le 3.000 vittime. E il virus ha devastato l’ Italia e la Spagna – dove il bilancio complessivo delle vittime si è avvicinato a 20.000, circa la metà del totale globale – dimostrando il prezzo elevato che le nazioni possono pagare se il virus supera la capacità del sistema sanitario di una nazione.

“Prendiamo i morti dalla mattina alla sera”

Nessun paese è stato colpito più duramente dal coronavirus dell’Italia e nessuna provincia ha subito così tante perdite come Bergamo. Le foto e le voci che ci arrivano ci rappresentano la disperazione di quei luoghi, di quella gente.

Negli Stati Uniti, il focolaio di New York rimane il più grande della nazione, con oltre 1.200 morti, ed mancano alcune settimane dal suo apice, ha avvertito il Governatore Andrew M. Cuomo. Più di 250 pazienti affetti da coronavirus sono deceduti tra domenica e lunedì e il governatore ha dichiarato che il numero potrebbe in definitiva arrivare a 800 al giorno.

“Voglio prepararmi per quell’apice, perché questo virus ci ha preceduto ad ogni passo”, ha detto ai giornalisti.

Nel Michigan, i funzionari statali hanno riferito di ulteriori 50 morti lunedì, anche se hanno avvertito che l’epidemia era ancora nelle prime fasi.

Il governatore John Bel Edwards della Louisiana ha dichiarato che il suo stato segue di poche settimane New York, in quanto ha riportato un aumento delle morti a 185 da 34 a 34 in sole 24 ore.

Virginia, Maryland e District of Columbia sono diventati gli ultimi posti dove ordinare ai residenti di rimanere a casa .

I modelli utilizzati dal team della Casa Bianca sono strumenti epidemiologici standard ma non sono precisi, poiché i risultati possono variare ampiamente a seconda di quanto le persone seguono le linee guida. In altre parole, i presupposti integrati nei modelli possono modellare i risultati.

da NyTimes 31 marzo 2020