Il primo ministro Shinzo Abe ha dichiarato mercoledì che il governo distribuirà maschere facciali riutilizzabili in stoffa a circa 50 milioni di famiglie mentre scorte di maschere usa e getta sono esaurite nelle farmacie e in altri negozi.

La distribuzione, che inizierà alla fine di questo mese, fa parte del pacchetto economico che il governo emanerà la prossima settimana. Ogni famiglia con un indirizzo postale registrato riceverà due maschere di stoffa lavabili, ha detto Abe durante una riunione di una task force del governo.

“Riteniamo che con questa iniziativa si risponda alla domanda dei cittadini”, ha detto Abe, indossando una maschera.

Sebbene il governo ne abbia promosso la produzione, le maschere usa e getta sono ancora scarse a causa dell’aumento della domanda e del calo delle importazioni dalla Cina colpita dal virus. Il Giappone ha una popolazione di oltre 126 milioni.

Il Giappone ha voluto così scongiurare un’ondata esplosiva di infezioni. Finora sono stati segnalati 3.000 casi, di cui circa 700 da una nave da crociera in quarantena.

I giapponesi sono abituati a indossare mascherine, soprattutto durante la stagione della febbre da fieno. Il paese ha assistito ad una corsa all’accaparramento di mascherine a causa dell’epidemia e il governo ne ha vietato la rivendita online a causa della forte speculazione sui prezzi.

TheJapanTimes del 2 aprile 2020