In 10 anni cervello sarà interfaccia

Esperienze sensoriali in grado di far leva sulle innovazioni digitali: è quanto ci attende nel 2030 mettendo piede nell’era della Internet of Senses.

Il nostro cervello diventerà un’interfaccia, ipotesi tra le altre cose già vagliata da alcuni progetti sperimentali. Saremo in grado di dialogare in maniera bidirezionale senza toccare alcuno schermo e senza pronunciare comandi vocali, semplicemente pensando. Ecco perché la mente è indicata in qualità di sesto senso, elemento fondamentale e parte integrante della Internet of Senses insieme a olfatto, vista, gusto, tatto e udito.

Uno scenario fantascientifico? Per capire quanto il progresso tecnologico stia correndo veloce, con tutto ciò che ne consegue in termini di ricadute positive e non, ricordiamo come solo poco più di un decennio fa la maggior parte di noi non possedeva uno smartphone. Sarà in ogni caso necessario accompagnare l’innovazione, indirizzarla secondo i principi del rispetto e della sostenibilità….L’articolo su Punto Informatico>>

 

DESIGN DEI SERVIZI DIGITALI IN SANITÀ, UN PROGETTO 2020

Vuoi saperne di più?

KONCEPT

Phone: +39 055357223

Mobile: +39 333 9922717

2019-12-21T13:26:47+00:00
RESTA AGGIORNATO!
Compilando il seguente modulo si avrà la possibilità di restare aggiornati su tutte le nostre iniziative, gli eventi e i corsi.
ISCRIVITI

A NESSUNO PIACE LO SPAM 😉
Per questo la newsletter di Koncept non ha cadenza regolare e non contiene materiale pubblicitario di terze parti. Informativa completa all'indirizzo: www.koncept.it/privacy
close-link