Infarto, svelata la complicità di un batterio intestinale

Scienziati italiani hanno scoperto la complicità di un batterio dell’intestino, Escherichia coli, nell’infarto: il batterio risulta infatti in circolo nel sangue dei pazienti e presente anche nell’arteria ostruita che causa l’infarto. Resa nota sull’European Heart Journal la scoperta è frutto di una ricerca su 150 persone, guidata da Francesco Violi, Direttore della I Clinica Medica del Policlinico universitario Umberto I.

La scoperta potrebbe portare allo sviluppo di farmaci per l’infarto, ma soprattutto di un vaccino preventivo per gli individui a rischio….continua su ANSA>>

SAVE THE DATE : 1,2 OTTOBRE 2020 FORUM SISTEMA SALUTE | LEOPOLDA

2020-01-13T18:01:18+00:00