Boris Johnson sta affrontando le critiche per il suo rifiuto di aderire a un programma di approvvigionamento di ventilatori a livello UE mentre i direttori degli ospedali avvertono che la Gran Bretagna sarà disperatamente a corto di dispositivi salvavita quando il numero di casi di coronavirus aumenterà.

Il sistema sanitario nazionale NHS dispone di 8.000 ventilatori, ma la modellizzazione della pandemia suggerisce che ne occorreranno fino a 20.000 in più quando i livelli di infezione saranno al massimo, entro 2-3 settimane.

Downing Street ha affermato che migliaia di ventilatori sono in costruzione in UK e che si stanno facendo tutti gli sforzi possibili per soddisfare la domanda e quindi non si unirà all’UE nell’approvvigionamento dei dispositivi.

da The Times del 25 marzo 2020>>