La malattia può essere vista come un’«opportunità»?

Valorizzare le potenzialità che tutti abbiamo può aiutare ad affrontare meglio anche
le difficoltà e le sofferenze. La patologia può essere trasformata in una sfida a crescere, a sviluppare nuove competenze, a individuare obiettivi e significati esistenziali diversi

Chi è disposto a considerare la malattia, anche grave, come un’opportunità? Certo, fatta così, a bruciapelo, la domanda può provocare reazioni incredule e, diciamo la verità, un sano desiderio di considerare chi la formula, un provocatore. È comprensibile.

Ma occorre riflettere: «La malattia ci trova lì dove siamo. Quando è toccato a me, ho capito che potevo viverla come una circostanza avversa e fino a un certo punto irritante o, al contrario, come un’immensa e immeritata occasione per imparare. Ho deciso che la mia prospettiva sarebbe stata la seconda».

A pronunciare queste parole è una dottoressa africana che ha voluto lasciarle come testimonianza a un collega e che sono state raccolte in un libricino («Sendino muore», Vita e Pensiero Ed.)….Continua su Corriere.it>>

Di |2018-05-21T16:01:03+00:0021/5/2018|2018, News|