Le basi neurobiologiche dell’impulsività dei giovani

Ragazzi e giovani con una corteccia più sottile in regioni cerebrali coinvolte nell’elaborazione delle decisioni sono più portati ad avere un comportamento impulsivo. Lo evidenzia un nuovo studio che ha confrontato dati neuroimaging e test comportamentali di centinaia di soggetti tra 9 e 24 anni, rafforzando l’ipotesi di una forte base neurobiologica dell’impulsività.

Ragazzi e giovani con una corteccia più sottile in particolari regioni cerebrali sono più impulsivi nelle decisioni rispetto a quelli con una corteccia più spessa: lo rivela un nuovo studio pubblicato sulla rivista “Journal of Neuroscience” da un gruppo di ricercatori dell’Università della Pennsylvania a Philadelphia guidati da Theodore Satterthwaite.

La scoperta suggerisce che le differenze individuali nella struttura cerebrale potrebbero essere usate per identificare i soggetti più propensi a fare scelte rischiose per la propria incolumità o per quella altrui….

Di |2018-02-14T19:29:48+00:0014/2/2018|2018, News|