L’influsso della flora intestinale sulla sclerosi multipla

Esperimenti sui topi suggeriscono che la flora intestinale potrebbe influenzare, sia pure parzialmente, il decorso della sclerosi multipla. Il meccanismo sarebbe basato sulla produzione più o meno efficiente di metaboliti alimentari che, raggiungendo il sistema immunitario cerebrale, contribuiscono a modularne la reattività

Esperimenti su un modello animale della sclerosi multipla hanno mostrato che cambiamenti nel microbioma intestinale possono alterare l’attività del sistema immunitario cerebrale alleviando oppure aggravando il decorso della malattia. Se la scoperta verrà confermata anche negli esseri umani si aprirà la possibilità di una nuova linea di intervento da affiancare alle terapie già disponibili. Lo studio, che è stato condotto da ricercatori della Harvard Medical School a Boston, è pubblicato su “Nature”…….Continua su Le Scienze>>

2018-05-21T05:30:10+00:00