Tra i sintomi più diffusi del long Covid non solo affaticamento, cefalee, affanno, depressione, ma sempre più numerosi sono gli studi che evidenziano problemi a lungo termine del controllo metabolico, glicemico dei guariti, nonché addirittura casi di insorgenza di diabete post-Covid in persone che di per sé non erano neppure a rischio per questa malattia.

L’allarme sui problemi metabolici e glicemici post-Covid era già arrivato a luglio dal 41° Congresso Nazionale della Società Italiana di Endocrinologia . Monitorati nel tempo è emerso che il 26% di loro non aveva avuto un recupero completo a 6-8 mesi dalla diagnosi iniziale di Covid. Il 55% ha riportato sintomi di affaticamento, il 25% affanno, il 26% sintomi depressivi. Il long-Covid riguarda soprattutto donne e coloro che sono stati ricoverati per l’infezione.

Il 40% dei partecipanti ha riferito di aver avuto almeno una visita medica legata al Covid dopo la guarigione dall’infezione.

Vai alla fonte>