Luigia, da manager a ‘imprenditrice per la prevenzione’

Io, Wonder Woman, attraverso il cancro ho capito la mia missione

“Mi sorprendo sempre quando mi dicono che sembro una persona dolce, che affronto con un sorriso anche le difficoltà. Chi mi conosce lo sa, che non è stato sempre così”. Imprenditrice, esperta di innovazione tecnologica e digitale, cancer survivor, Luigia Tauro ha passato gran parte della sua vita tra università, lavoro, responsabilità crescenti, cose da fare, obiettivi da raggiungere, problemi da risolvere.
“Ho ricevuto importanti riconoscimenti di carriera, diventando la prima donna dirigente della terza banca italiana. Oggi lavoro per cambiare la percezione del cancro, una persona alla volta”, racconta.
“Il tumore al seno è di casa in famiglia, ha colpito mia nonna e mia sorella, per questo mi controllo ogni anno. Quando nel maggio del 2008, sentii qualcosa che non andava, sul seno destro non pensai di anticipare la mammografia, già prevista a luglio: non ho tempo da dedicare a me in questo momento, mi dicevo”. La biopsia rivela un nodulo di 3 centimetri, Luigia fa fatica a trovare spazio nella sua agenda per la biopsia. “A me non può succedere!”, si dice. Invece era un carcinoma duttale infiltrante triplo negativo, un cancro molto aggressivo. Viene operata immediatamente, il 7 di agosto, il 10 è di nuovo al lavoro nonostante medicazioni radioterapia e chemioterapia….Continua su ANSA>>

Di |2018-06-01T06:01:09+00:001/6/2018|2018, News|