Malattie rare, l’appello: Regioni si impegnino per screening neonatale Sma

Oggi uno screening neonatale per l’atrofia muscolare spinale (Sma) è più che mai necessario a fronte delle cure innovative di cui disponiamo, come la terapia genica. E’ inaccettabile che ci siano differenze regionali con un gap enorme per un bimbo che nasce in una Regione con screening e uno che nasce in una area del Paese che non offre questa opportunità. Le Regioni devono fare la loro parte e impegnarsi, come ha fatto la Puglia con una legge ad hoc”. E’ l’appello di Francesco Danilo Tiziano, dell’Istituto di Medicina genomica, Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, impegnato nello studio pilota per lo screening sulla Sma, su Lazio e Toscana, che in un anno e mezzo ha testato 74mila bambini individuando 14 casi….Continua su AdnKronos>>

2021-05-05T18:44:53+00:00