Meno spermatozoi e più rischi metabolici per gli uomini delle zone industrializzate: fare controlli

Nelle aree industrializzate la fertilità degli uomini è in calo da anni, come documentato da diverse ricerche. Colpa del decremento del numero degli spermatozoi registrato negli ultimi quattro decenni, che però non condiziona soltanto la riproduzione

Come diversi specialisti affermano da tempo, infatti, la conta spermatica è un indicatore della salute generale di un uomo. Adesso c’è la conferma: un uomo che produce meno spermatozoi ha maggiori probabilità di ammalarsi: soprattutto a livello metabolico e cardiovascolare. A dare la notizia a Chicago, nel corso del congresso della società americana di endocrinologia, sono stati due scienziati italiani: Alberto Ferlin (Università di Brescia) e Carlo Foresta (ateneo di Padova)…..Continua su La Stampa>>

Di |2018-03-24T17:54:25+00:0024/3/2018|2018, News|