Nature: Il sistema immunitario mostra una risposta anomala a COVID-19

La risposta immunitaria al SARS-CoV-2 differisce dalla risposta provocata da altri virus respiratori, secondo un’analisi di cellule infette di cavie e persone. La scoperta supporta l’idea che i trattamenti mirati al sistema immunitario potrebbero aiutare le persone con COVID-19.

Benjamin tenOver della Icahn School of Medicine del Monte Sinai a New York City e i suoi colleghi hanno scoperto che le cellule infettate da SARS-CoV-2 producono livelli insolitamente bassi di proteine antivirali chiamate interferoni rispetto alle cellule infettate con altri virus respiratori (D. Blanco- Melo et al . Cell https://go.nature.com/3bWE82b , 2020).

Ma i livelli di alcune proteine, come l’IL-6, che attivano risposte immunitarie più generali sono più elevati nei furetti e nelle persone infette rispetto ai gruppi di controllo non infetti.

I risultati suggeriscono uno squilibrio immunitario: bassi livelli di interferoni riducono la capacità di una cellula di limitare la replicazione virale e l’attivazione di risposte immunitarie meno specifiche favorisce l’infiammazione.

Nature 1 maggio 2020>>

2020-05-02T09:48:00+00:00