Il test, compiuto sui campioni normalmente forniti dalle anatomie patologiche per analisi di routine (tessuto paraffinato), dev’essere prescritto dal medico oncologo attraverso impegnativa del Ssn quindi non a carico del cittadino.

“Grazie alla strumentazione che permette il sequenziamento massivo del Dna ad altissima precisione – commenta il Direttore Scientifico Giovanni Martinelli – siamo in grado di controllare pannelli di geni alterati sul genoma di pazienti affetti da tumore a colon e polmonare. Avere pannelli così ampi, rispetto alle poche unità di alcuni anni fa, oggi potenzialmente possiamo controllarne 600, consente di scegliere tra i farmaci target disponibili quelli che potrebbero specificatamente esser in grado di colpire solo quelle determinate lesioni genetiche…L’intero articolo su Quotidianosanita.it>>

__

Il Futuro della medicina e della salute va in scena al Forum Salute alla Leopolda – Rivoluzioni all’orizzonte Firenze 10,11 ottobre 2019 – Iscriviti e partecipa>>

Il Forum è un evento unico, creativo, stimolante al cui programma stanno lavorando con passione e intelligenza giovani di ogni età ed esperienza.

Relatori, facilitatori, futuristi, esponenti della cultura della scienza e della politica, artisti, giornalisti e comunicatori di assoluto livello nazionale e internazionale trasformeranno la partecipazione al Forum in una preziosa esperienza.