Un altro vaccino contro il virus della COVID-19 è stato sviluppato dal professore XJ Meng della Virginia Tech e dal professor Steven L. Zeichner del College of Veterinary Medicine dell’Università del Virginia-Maryland.
Secondo il comunicato emesso sul sito della stessa Virginia Tech, questo nuovo vaccino ha già mostrato risultati promettenti nel corso dei primi esperimenti compiuti sugli animali.

Il nuovo vaccino utilizza come target principale solo una parte della proteina spike del virus, un’area denominata “peptide di fusione virale”, una zona tra l’altro universale per quanto riguarda i coronavirus e quindi presente anche nel nuovo SARS-CoV-2 e in ogni eventuale sua variante. Il vantaggio di un approccio del genere sta nel fatto che il vaccino potrebbe rivelarsi molto più protettivo anche nei confronti delle varie varianti che sono nate e potrebbero nascere in futuro dello stesso SARS-CoV-2: “Un tale vaccino, in caso di successo, sarebbe significativo valore contro i ceppi di virus varianti”….Approfondimenti in italiano su Notiziescientifiche.it >>, In inglese su EureKalert.org>>

__

È partita la campagna per il coinvolgimento dei partner in ON.E, la giornata nazionale dell’ONcologia e Ematologia (vedi programma preliminare).

Per manifestare l’interesse a partecipare e/o proporre temi e iniziative utilizza il modulo di contatto