Deadline al 28 febbraio: ogni Regione è chiamata a predisporre un piano operativo sul fronte dell’utilizzo dei fondi del Pnrr per la sanità

La deadline è fissata per il 28 febbraio 2022. Ogni Regione d’Italia deve predisporre entro quella data il proprio piano operativo contenente piani di azione volti al raggiungimento delle milestone e dei target e individuare i siti dove sorgeranno le Case di Comunità. È l’investimento 1.1 del Piano Nazionale di ripresa e Resilienza “Missione Salute” per la “presa in carico della persona”. I tempi sono stretti – come emerge dall’ultima Relazione sullo stato di attuazione del Pnrr al momento in discussione alla Camera dei Deputati (la Relazione, non si discutono gli interventi – ma tappa cruciale nella più ampia partita per accedere ai 15,63 miliardi di euro destinati al Ministero della Salute dal Piano più 1,71 miliardi di euro dal Fondo React-EU e 2,89 miliardi di euro Fondo Complementare (di cui 2,39 miliardi a titolarità del Ministero della salute).

L’assegnazione definitiva delle risorse alle Regioni è condizionata alla sottoscrizione del Contratto Istituzionale di Sviluppo da parte del Ministero della Salute e degli enti locali entro e non oltre il 31 maggio 2022.

Per il dettaglio Regione per Regione ..Vai all’articolo su True-news>>