Nel Regno Unito le prime linee guida per la lotta al Covid-19 in merito ai dispositivi di protezione individuale (DPI) da utilizzare erano in realtà basate più sulla disponibilità delle scorte piuttosto che da effettive ragioni scientifiche.

Per cui le prime linee di medici, infermieri e altro personale sanitario avevano una dotazione di DPI inferiore agli standard.

A rivelarlo al comitato parlamentare per l’assistenza sanitaria e sociale è stato oggi 17 aprile 2020 Matt Hancock, il segretario alla salute che ha accettato le indicazioni degli esperti anche se c’era qualcosa che non quadrava: “capirai su quali DPI fossero richiesti e in quali contesti, non potevo decidere io ma dovevo prendere consigli degli esperti al riguardo. Tuttavia, non mi sentivo a mio agio”.

Da The Times del 17 Aprile 2020>>