La scarsità di maschere N95 per gli operatori sanitari in USA non può in nessun modo giustificare l’indicazione di utilizzarle e riutilizzarle di nuovo.

Dire alle persone che possono riutilizzare le loro maschere N95 ben oltre le normali linee guida sarebbe un po’ come dire loro che possono andare in battaglia indossando nient’altro che un paio di mutande. Potrebbe dare loro un falso senso di rassicurazione lasciandoli molto esposti.

L’unica vera soluzione alla carenza di maschere è quella di rimediarle al più presto possibile. I produttori devono mettere a disposizione il più presto possibile molti ma molti respiratori N95 approvati dal National Institute for Safety and Health (NIOSH). Gli ospedali e i sistemi sanitari devono acquistarli e fornirli senza indugio agli operatori. Il tempo trascorso a negoziare o fingere che altri approcci siano adeguati significa far morire persone che invece avrebbero potuto vivere.

È triste affermare che il paese più ricco del mondo non può nemmeno fornire una protezione di base contro la pandemia agli operatori sanitari, le persone più importanti nella lotta contro la pandemia.

L’articolo su Forbes >>