Trapianti, in futuro farmaci anti-rigetto potrebbero essere non necessari

“Se potessimo dimostrarlo anche sugli umani, potremmo cambiare la pratica del trapianto in tutto il mondo”, ha affermato il dott. Bernhard Hering, che ha guidato lo studio.

In futuro si potranno eseguire alcuni trapianti d’organo senza necessità di terapia antirigetto per il paziente: è la promessa che arriva da una sperimentazione su scimmie pubblicata sulla rivista Nature Communications, e condotta presso la University of Minnesota.

I ricercatori hanno eseguito cinque trapianti di cellule nel pancreas che producono insulina. Ogni scimmia ha ricevuto infusioni di cellule staminali prima e dopo i trapianti per convincere i loro sistemi immunitari ad accettare le isole donatrici.

Le cellule staminali del donatore sono state modificate per subire l’apoptosi, che è la morte naturale e la sostituzione delle cellule che si verificano nel corpo ogni giorno.

Queste cellule apoptotiche hanno creato uno stato di tolleranza immunitaria che ha impedito al sistema immunitario delle scimmie di respingere i successivi trapianti di isole, ha affermato Hering.

La notizia ripresa da ANSA>>

__

Il Futuro della medicina e della salute va in scena al Forum Salute alla Leopolda – Rivoluzioni all’orizzonte Firenze 10,11 ottobre 2019 – Iscriviti e partecipa>>

Il Forum è un evento unico, creativo, stimolante al cui programma stanno lavorando con passione e intelligenza giovani di ogni età ed esperienza.

Relatori, facilitatori, futuristi, esponenti della cultura della scienza e della politica, artisti, giornalisti e comunicatori di assoluto livello nazionale e internazionale trasformeranno la partecipazione al Forum in una preziosa esperienza.

2019-08-06T09:40:25+00:00