Tumore del seno iniziale, la chemio evitabile nel 70% dei casi

Li individua test genetico. In Italia possibile per 3.000 pazienti l’anno

La chemioterapia può essere evitata nel 70% dei casi di tumore del seno iniziale, con un test basato su 21 geni. Lo indica lo studio americano ‘Tailorx’, condotto su 10.273 donne con la forma più comune della malattia, ossia con recettori ormonali postivi e Her2-negativo. Presentato nel congresso dell’Asco, il risultato, dicono i ricercatori, “avrà un impatto immediato, risparmiando a migliaia di donne gli effetti collaterali della chemio”. Su questa base, in Italia potrebbero evitare la chemio circa 3.000 pazienti l’anno…Continua su ANSA>>

Di |2018-06-03T16:54:41+00:003/6/2018|2018, News|