UNA NUOVA ERA DEI VACCINI: EBOLA, SARS COV2, HIV

Gli agenti infettivi sono ovunque, in natura. I soli pipistrelli sono portatori, nelle diverse specie, di oltre duecento virus. Abbiamo ormai molti esempi di virus animali che hanno fatto il salto di specie, colpendo gli esseri umani. Nel fenomeno conosciuto come “spillover” un virus animale passa all’uomo e viene trasmesso come tale tra gli umani, senza modificare il suo genoma. In altri casi occorrono passaggi e modificazioni in ospiti intermedi. Non è ancora del tutto chiaro come sia successo, ma un virus quasi identico a quello di un pipistrello, il SARS CoV 2, in questo 2020 ha determinato uno sconvolgimento della nostra società forse maggiore di quello causato da HIV e Ebola, anche loro virus zoonotici trasferitisi all’uomo in Africa, il primo per restarci e diffondersi, il secondo minacciando di ricomparire dalla foresta. Ma anche i virus dell’influenza A, della rabbia, il virus Nipah e gli altri coronavirus umani, come quelli della SARS e della MERS, sono virus zoonotici.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il 61% di tutte le malattie del genere umano sono di origine zoonotica, così come il 75% di quelle recentemente scoperte.

Ad emergenza ancora in atto, il convegno mette a confronto gli esperti sugli Spillover e le zoonosi, approfondendo queste emergenze sanitarie che saranno all’origine della prossima pandemia, l’atteso BIG ONE o malattia X.

La ricerca di cure e vaccini si è fatta spasmodica. Molte aziende stanno lavorando senza sosta alla scoperta di un vaccino preventivo che potrà liberare il mondo da questo virus o quanto meno mettere la popolazione in condizione di tornare a vivere normalmente. Ma un vaccino efficace e sicuro è auspicabile nel breve tempo così come quotidianamente annunciato? E per le altre malattie come l’HIV e l’EBOLA a che punto è la ricerca? E ancora, quanto è importante proteggere la popolazione dall’influenza che inevitabilmente arriverà in autunno. Come organizzare ed estendere la campagna di vaccinazione per poter effettuare diagnosi differenziate?

Molte domande alle quali risponderanno i nostri esperti infettivologi, virologi e ricercatori.

1 ottobre 18.00 – 19.30

PROGRAMMA

Modera
Lorella Bertoglio – Giornalista scientifica

Sono stati invitati

Massimo Andreoni – Professore Ordinario malattie virali del paziente immunocompromesso, infezione da HiV – UniRoma2, Policlinico Tor Vergata
*Loredana Bergamini – Direttore Medico Janssen Italia
Antonella Castagna – Professore associato, Malattie Infettive, Università Vita-Salute San Raffaele, Milano; Responsabile Unità Funzionale, Divisione di Malattie Infettive, Istituto Scientifico San Raffaele, Milano; Responsabile Unità di Ricerca “Management and antiretroviral treatment of HIV Infection”, Divisione di Malattie Infettive, Istituto Scientifico San Raffaele, Milano
Massimo Galli – Direttore, responsabile malattie infettive – Ospedale Luigi Sacco, Polo Universitario
Carlo Federico Perno – Professore di Microbiologia presso l’Università degli Studi di Milano; Direttore del Dipartimento di Medicina di Laboratorio presso l’ASST Niguarda Hospital, Milano; Consulente di Virologia Clinica presso l’Ospedale Spallanzani per Malattie Infettive

*in attesa di conferma

2020-09-23T17:07:24+00:00
SPECIALE CORONAVIRUS
ULTIME NOTIZIE

MODULO DI ISCRIZIONE
Compilando il modulo si dimostra di apprezzare il lavoro della redazione nel fornire le notizie sulla lotta alla pandemia a livello globale e, nel contempo, si avrà la possibilità di restare aggiornati  sulle iniziative Koncept
ISCRIVITI

A NESSUNO PIACE LO SPAM
Per questo le informazioni di Koncept non hanno cadenza regolare e non contengono  materiale pubblicitario di terze parti. Informativa completa all'indirizzo: www.koncept.it/privacy
close-link