Vaccini, una dose AstraZeneca o Pfizer riduce rischio 2/3

Studio dell’Università di Oxford 21 giorni dopo la somministrazione (ANSA)

Una dose di vaccino AstraZeneca o Pfizer riduce il rischio di contagio da coronavirus di quasi due terzi. Lo ha rilevato uno studio dell’Università di Oxford in collaborazione con l’Office for National Statistics che ha analizzato i risultati dei test del Covid di oltre 350.000 persone nel Regno Unito tra dicembre e aprile.

I ricercatori hanno scoperto che 21 giorni dopo la somministrazione della prima dose, il tempo necessario al sistema immunitario per reagire, le infezioni da coronavirus sono diminuite del 65%. da ANSA>>

__

È partita la campagna per il coinvolgimento dei partner in ON.E, la giornata nazionale dell’ONcologia e Ematologia (vedi programma)

Per manifestare l’interesse a partecipare e/o proporre temi e iniziative utilizza il modulo di contatto

 

2021-04-23T17:53:03+00:00