VERSO LA RIFORMA DELLA GOVERNANCE FARMACEUTICA DOPO LA PANDEMIA

VERSO LA RIFORMA DELLA GOVERNANCE FARMACEUTICA DOPO LA PANDEMIA2020-09-23T17:17:50+00:00

VERSO LA RIFORMA DELLA GOVERNANCE FARMACEUTICA DOPO LA PANDEMIA

La fase di emergenza Covid ha spinto il Governo e l’AIFA a ad assumere importanti decisioni che hanno strutturalmente modificato aspetti rilevanti del SSN e della Governance Farmaceutica.

Tali cambiamenti, con le opportune modifiche legate alla fase di convivenza con il Covid-19, costituiscono una opportunità per migliorare e modernizzare il SSN e la governance farmaceutica.

Le decisioni, gli atti e gli impatti più’ rilevanti in tale contesto, fanno riferimento al rifinanziamento del Fondo Sanitario Nazionale (FSN – di una entità senza precedenti), ad una modifica strutturale (per la fase di emergenza) delle procedure di sperimentazione clinica per i farmaci contro il Covid-19 e delle procedure di semplificazione di prescrizione dei farmaci con la proroga dei farmaci con Piani Terapeutici (PT) e con Registro AIFA fino ad Agosto 2020.

Rifinanziamento del Fondo Sanitario Nazionale (FSN): dopo l’incremento del FSN di 2.185 milioni di € nel 2020 (Legge
di Bilancio), con il DL “Cura Italia” il FSN è stato rifinanziato per ulteriori 1.410 milioni di € e il DL rilancio ha ulteriormente incrementato il FSN per 1.361 milioni di €.

L’incremento complessivo di 4.956 milioni di € del FSN comporta un incremento del tetto della farmaceutica (14,85%) di 735,9 milioni di €, di cui 394,4 ad incremento della farmaceutica convenzionata e di 331,1 milioni di € ad incremento della farmaceutica degli acquisti diretti.

La semplificazione delle procedure delle sperimentazioni cliniche dei farmaci contro il Covid 19 con la valutazione dei protocolli da parte della CTS di AIFA e con l’espressione del parere da parte del Comitato Etico Unico Nazionale presso lo Spallanzani di Roma (art. 17 del DL “Cura Italia”); per avere una dimensione dell’impatto di questa misura basta pensare che nella fase del lockdown la CTS ha esaminato 144 protocolli, ne ha approvati 40 (27.8%), 10 (6.9%) sospesi per ulteriori chiarimenti, 92 (63.9%) rigettati, and 2 (1.4%) in valutazione (https://doi.org/10.7326/M20-3775).

La durata media in giorni del tempo trascorso dalla presentazione del protocollo alla sua definitiva approvazione è stata di 14,1 con una deviazione standard di +/- 9.8 giorni: il sistema di valutazione dei protocolli in Italia, che risultava tra i più’ lunghi e complessi prima del Covid, durante la pandemia è diventato il sistema più’ efficiente, più rapido e più essenziale.

La semplificazione di prescrizione dei farmaci: i PT e i Registri AIFA sono stati prorogati ad agosto 2020 per
semplificare la prescrivibilità ed evitare per i pazienti il contatto con gli ospedali e gli studi dei medici di medicina
generale, in tempi di distanziamento sociale.

Responsabile scientifico

Nello Martini

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI

PROGRAMMA

Tele Conference 1 

Principi, regole e strumenti della Governance Farmaceutica del dopo Covid

ore 9.30 – 12.00

Modera e introduce
Nello Martini – Presidente Fondazione ReS – Ricerca e Salute

Partecipano

Mario Bruzzone – Esperto di regolatorio e pricing farmaceutico
Maurizio De Cicco – Presidente e Amministratore Delegato Roche S.p.A.
*Massimo Gaiotto – Public Affairs Director – Consigliere Delegato Fondazione Menarini
*Francesca Patarnello – VP Market Access & Government Affairs Astrazeneca

Tele Conference 2

La medicina di Precisione e l’Oncologia Multinazionale in Italia  

ore 14.00 – 15.50

Moderatori
Patrizia Popoli – Direttore CNRVF – Centro Nazionale per la Ricerca e Valutazione Preclinica e Clinica dei Farmaci,
Istituto Superiore di Sanità

*Giordano Beretta – Presidente Nazionale AIOM – Associazione Italiana di Oncologia Medica; Responsabile Oncologia
Medica Humanitas Gavazzeni, Bergamo

Introduzione
Nello Martini – Presidente Fondazione ReS – Ricerca e Salute
Imma Esposito – Drug Market Access counseling assistant

Partecipano

Pierfranco Conte – Professore Ordinario Oncologia Medica Università degli Studi di Padova, Coordinatore Rete
oncologica del Veneto – Direttore UOC Oncologica 2 Istituto Oncologico Veneto, Padova
Paolo Marchetti – Professore Ordinario di Oncologia Medica, Università La Sapienza, Roma
Giuseppe Curigliano – Professore Associato di Oncologia Medica, Università di Milano; Medico Direttore Struttura
Complessa Sviluppo Nuovi Farmaci per Terapie Innovative, Istituto Europeo di Oncologia
Giancarlo Pruneri – Professore Ordinario Dipartimento di Oncologia ed Emato-Oncologia, Università degli Studi di
Milano
Pier Giuseppe Pelicci – Direttore Area Ricerca IEO – Istituto Europeo di Oncologia, Milano; Chairman, Dipartimento di
Oncologia Sperimentale IEO – Istituto Europeo di Oncologia, Milano; Professore Ordinario, Dipartimento di Oncologia
ed Emato-Oncologia, Università degli Studi di Milano; Coordinatore Scientifico ACC – Alleanza contro il Cancro
*Antonio Marchetti – Direttore di Anatomia patologica, ASL 2 Abruzzo

Discussione

Tele Conference 3 

La prescrivibilità dei nuovi farmaci per le malattie croniche da parte del MMG 

ore 16.00 – 17.50

Moderatori
Nello Martini – Presidente Fondazione ReS – Ricerca e Salute
Annalisa Capuano – Società Italiana di Farmacologia

Introduzione : Nello Martini – Imma Esposito (15 min)

Introduzione
Aldo Pietro Maggioni – Direttore del Centro Studi ANMCO – Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri,
Firenze; Vice Presidente Fondazione ReS – Ricerca e Salute

Partecipano

  • *Walter CanonicaProfessore Medicina Respiratoria Humanitas University & Direttore Personalized Medicine Asthma & Allergy Center Humanitas Research Hospital, Milano
  • *Antonella Pedrini – Coordinatore attività Fondazione ReS – Ricerca e Salute
  • *Francesca Patarnello – VP Market Access & Government Affairs Astrazeneca
  • Carlo Piccinni – Ricercatore Fondazione ReS – Ricerca e Salute
  • Silvestro Scotti – Segretario Nazionale Generale FIMMG – Federazione italiana Medici di Medicina Generale

Discussione

Saranno organizzate forme partecipative per la preparazione al giorno 2 ottobre dove tutto ciò sarà discusso