Verso una crisi economica globale, con disastrose conseguenze sociali e l’UE cade a pezzi davanti ad una risposta economica comune.

Il commercio subirà un ribasso a “doppia cifra” in “quasi tutte le regioni” del mondo, ha avvertito l’Organizzazione mondiale del commercio (WTO), prevedendo che la contrazione “potrebbe essere maggiore di quella causata dalla crisi finanziaria globale 2008-2009. Sarà “la recessione economica più profonda della nostra esistenza”, ha avvertito il capo del WTO.

Di fronte a questa crisi senza precedenti, l’UE continua a sgretolarsi e i suoi 27 ministri delle finanze non sono riusciti a concordare una risposta economica comune . Christine Lagarde, presidente della Banca centrale europea, sostiene, in un articolo del mondo , per il “pieno allineamento delle politiche fiscali e monetarie” e parità di trattamento dei paesi dell’Unione europea contro il virus.

Le conseguenze sociali saranno disastrose. L’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) ha avvertito che 1,25 miliardi di lavoratori potrebbero essere direttamente colpiti. Gli Stati Uniti hanno registrato un terzo record consecutivo di disoccupati questa settimana. Secondo un rapporto della ONG Oxfam, tra il 6 e l’8% della popolazione mondiale potrebbe cadere in povertà. In assenza di sistemi di protezione sociale, i paesi più poveri sarebbero più colpiti così come le popolazioni svantaggiate, comprese le donne.

“Le Monde” 9 Aprile 2020

2020-04-09T15:42:36+00:00